Giugno 13, 2019

Il quartiere Jordaan, allora e adesso

Di tanto in tanto, i viaggiatori si imbattono in città così interessanti che semplicemente prolungano il loro soggiorno. Non c’è nulla di nuovo in Jordaan, un famoso quartiere dei Paesi Bassi, poiché la costruzione dell’area iniziò già nell’anno 1612. Allora era conosciuto come Het Nieuwe Werck (The New Work).

Un mix di ricchi, vivaci e poveri

C’erano parecchi canali in quei giorni, ma molti furono riempiti. L’area nel XVII secolo aveva visto un afflusso di profughi spagnoli, portoghesi, fiamminghi, ebrei e francesi ed era un quartiere povero a quei tempi, con canali aperti e fogne. C’è stata una rapida crescita della popolazione con un mucchio di migranti che cercavano di sfuggire alla persecuzione religiosa in Europa e di venire nei Paesi Bassi più liberali. Era noto per essere un’area di povertà.

Il famoso artista Rembrandt van Rijn e lo scrittore olandese Joost van den Vondel vivevano nel Jordaan. La casa del famoso artista si trovava sul canale Rozengracht e fu sepolto nella tomba di un povero nel Westerkerk. Inoltre, la casa di Anne Frank, dove si è nascosta durante la seconda guerra mondiale, si trova sul canale Prinsengracht, ai margini del Jordaan.

L’area ha avuto una storia abbastanza burrascosa con rivolte e scioperi, ma oggi è uno dei quartieri più famosi dei Paesi Bassi. Un tempo era un bastione della classe operaia con uno stretto senso di comunità e un amore per il vino e la canzone. La scena musicale nel quartiere era particolarmente vivace nel XX secolo e fino ad oggi troverete un bel po ‘di statue di musicisti popolari, uno dei quali è il cantante Willy Alberti. C’è una sua targa commemorativa sulla chiesa di Westerkerk. C’è anche il popolare Jordaan Festival che si celebra ogni anno

.

Anni ’60 – Un periodo di cambiamento positivo nel Jordaan

Fu negli anni ’60 che molti dei residenti della classe operaia si trasferirono fuori città in luoghi più economici e il Jordaan iniziò a cambiare, con nuove gallerie d’arte, boutique e ristoranti che iniziarono ad emergere. Ci sono negozi eccellenti e mercati all’aperto che portano un’aria di festa nella zona.

Oggi il quartiere Jordaan si estende da Brouwersgracht e prosegue lungo il lato occidentale del Canal Ring e termina a Leidsegracht. Alcune aree sono più orientate e più ricercate dai turisti. Ci sono anche alcuni cortili attraenti con splendidi giardini e case restaurate. A volte questi cantieri sono aperti in modo speciale la domenica e si tengono concerti di musica gratuiti noti come hofjesconcerten.

Ci sono alcune affascinanti strade laterali che una volta erano fatiscenti ma oggi sono piene di scarpe deliziose come panetterie e caffè e puoi sederti e semplicemente guardare il quartiere che fa i loro affari. È interessante notare che dal passato molte case in questa zona hanno una lapide all’esterno dell’abitazione risalente al XVI secolo e che fornisce dettagli su quale fosse la professione della famiglia.

Deve essere visto per crederci

Oggi a Jordaan, una zona non a corto di opzioni di intrattenimento, è possibile ammirare la bellissima architettura vittoriana e olandese antica. Ci sono caffè alla moda, bar, ristoranti, gallerie e musei e puoi mangiare o curiosare nella meravigliosa selezione di negozi. Un tempo zona di problemi e infelicità, oggi il quartiere Jordaan ha subito una trasformazione magica e oggi è ricco di creatività, divertimento ed energia.

Couponcode: bye2020

 

Book online, by phone or mail.

Great discount on the best Boutique hotel in Haarlem